Johnny e la sua tag

Il nome della tag che ho voluto dedicare a Johnny ed al suo mondo è Pregiudizi. Non c’è un fine educativo in questo mio catalogare quelli che potrebbero essere definiti come errori di ragionamento oppure come deviazioni da un modo di pensare e di agire logico e sensato. Fare la morale a Johnny è proprio l’ultima cosa che m’interessi anche perché, in tema di pipe e tabacchi, il pensiero logico e la razionalità non sono esattamente di casa, almeno stando alla mia personale esperienza di vita vissuta. Anzi, potrei dire di più: non c’è fallace pregiudizio di Johnny che non abbia vissuto anch’io sulla mia pelle, o quasi, almeno per un certo periodo di tempo. E poi, come recitava quella definizione di esperto coniata da Niels Bohr? Diceva così: “un esperto è un uomo che ha fatto tutti gli errori che sia possibile compiere in un campo molto ristretto“. Quindi, lo ribadisco, nessuna pretesa moralisticheggiante da parte mia. Ho anche scelto di proposito di ricondurre il tutto sempre e solo ad un Johnny immaginario per ricalcare maggiormente il carattere scherzoso e surreale della tag.

La verità è che il pensiero logico e la razionalità s’interfacciano spesso con difficoltà alla passione per la pipa che accomuna me e qualcuno dei lettori del blog, tuttavia, ragionando in separata sede proprio con uno di questi, siamo giunti alla conclusione che sarebbe potuto essere interessante mettersi a giocare un po’ con tutti i pregiudizi tipici, e ciclici, di noi fumatori di pipa. L’approccio al discorso, nei vari post che riguarderanno Johnny e la sua tag, sarà freddo, oserei dire scientifico, e – in qualche misura – sarà utile a controbilanciare l’eccesso di romanticismo e d’idealismo che connota tag più calde e appassionate, com’è, ad esempio, quella delle Millestorie. Io, all’interno della tag Pregiudizi, mi divertirò a passare in rassegna molti degli errori commessi da Johnny, senza per questo sentirmi oramai chiamato fuori causa e soprattutto senza alcuna pretesa d’essere d’aiuto nel scongiurare l’onnipresente fantasma dell’irrazionalità. I due post pilota “Johnny e la distorsione della possibilità di sopravvivenza” e “Johnny e l’errore della scarsità percepita” sono già stati pubblicati, altri ne verranno, di quando in quando.

Rispondi