A seguire la digitalizzazione di un servizio giornalistico che – a mio modo di vedere – nel suo piccolo ha fatto esso stesso la storia di Dunhill, almeno in Italia. Lo firma Franco Venturi ma, come si può leggere nelle note finali, furono in molti a dare il loro personale contributo, da Paronelli a Musicò,