Omogeneizzato

omogeneizzato
Nell’immagine del tabacco recon (ricostituito).

Detto omogeneizzato o rigenerato o ricostituito è “tabacco” fatto con scarti, ritagli e polveri provenienti dagli sfridi di lavorazione e con quelle parti della pianta non direttamente utilizzabili. Con diversi procedimenti se ne ricava un materiale omogeneo e integralmente utilizzabile dall’industria. Lo si usa, chiaramente, per ragioni economiche: recuperare polveri e scarti per un 3-10 per cento del tabacco lavorato; in più, il 15-30 per cento rappresentato dalle nervature principali. Alla vista si presenta proprio come carta in rotoli: sottile, solo un po’ rugoso, di color tabacco, ovviamente, ma con tutte le tonalità (dal beige al bruno scuro) che si desiderano.

Condividi:

« Torna all'indice del glossario

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *