Olanda

olanda
Nell’immagine rastrelliera con le tipiche pipe di gesso olandesi.

La lunga tradizione nella manifattura dei tabacchi ha dato origine in Olanda a trinciati per pipa tra i più diffusi nel mondo. Si sono specializzati nel Cavendish e si sono affermati con miscele spiccatamente profumate e aromatizzate che hanno creato il “gusto olandese”. Ma l’attuale varietà della produzione – notevole anche per conto di marche di altri paesi – rende sempre più vaga questa etichetta. E’ un dato di fatto che l’Olanda è la più forte esportatrice del mondo di trinciato per pipa e per sigarette da arrotolare a mano. Caratteristica comune dei trinciati olandesi sono la dolcezza e la leggerezza; abbandonata (o quasi) la cumarina che una volta era l’elemento distintivo del profumo e ora è sostituita da altre sostanze; non si producono trinciati lisci, cioè costituiti da un solo tipo di tabacco. Le maggiori manifatture controllano fabbriche in altri paesi, ma a loro volta fanno parte di gruppi multinazionali. L’Olanda deve questi successi al passato coloniale, ma anche al presente di intraprendenza e senso commerciale. Gli olandesi conoscono il tabacco nel 1576 e nel secolo successivo fanno della pipa (di “gesso”) uno dei simboli nazionali. Nel 1620 hanno già il primo posto per l’importazione e la vendita del tabacco americano. Il paese non conosce le ostilità anti tabagiche comuni altrove; le donne fumano allegramente e pubblicamente; il fumo viene glorificato nella pittura, nella letteratura, nei canti popolari.

Condividi:

« Torna all'indice del glossario

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *