Ago, pagliaio e… fiammiferi

Ago, pagliaio e... fiammiferi: le tags organizzate.Cari lettori, complice la scoperta di un plug-in wordpress di cui – fino a poco tempo fa – ignoravo l’esistenza, ho appena terminato di passare in rassegna tutti gli articoli già pubblicati nel blog integrando al loro interno un nuovo sistema di etichettatura per tags alquanto articolato. Il risultato, un po’ farraginoso a dire il vero, non è d’immediata comprensione ed allora gli dedico questo post agostano in modo che possiate anche voi fare le vostre valutazioni proseguendo successivamente nella navigazione del sito.

La piccola rivoluzione ha comportato – ad oggi, con un centinaio abbondante di post già pubblicati – il passaggio dalle originarie 50 etichette pensate da me un po’ a braccio alle circa 500 tags rigidamente organizzate in 10 gruppi tematici. La nuova mappatura, il cui fine ovviamente è quello di rendere più facilmente rintracciabile ogni contenuto presente nel sito, prevede che ogni articolo tratto dalle riviste di settore venga sottoposto prima della pubblicazione ad un procedimento di etichettatura così strutturato:

  • Gruppo 1: tags sulle fonti (riviste di settore). Ogni articolo pubblicato, cioè, viene etichettato in base alla rivista dalla quale è originariamente tratto;
  • Gruppo 2: tags sugli autori degli articoli. Per ogni articolo pubblicato viene creata un’etichetta riportante nome e cognome dell’autore originario;
  • Gruppo 3: tags su altre fonti citate negli articoli. Nel caso in cui l’articolo pubblicato, al suo interno, contenga citazioni prese da altre fonti allora anche queste vengono etichettate;
  • Gruppo 4: tags su persone citate negli articoli. Nel caso in cui gli articoli pubblicati – al loro interno – menzionino qualche persona (famosa e non) allora, anche in questo caso, vengono create etichette ad hoc riportanti nomi e cognomi delle persone citate;
  • Gruppo 5: tags sulle miscele (nomenclatura). Nel caso in cui, negli articoli pubblicati, vengano menzionati nomi di tabacchi da pipa anche a questi viene attribuita una loro specifica etichetta;
  • Gruppo 6: tags per argomento (relativo al/ai tabacco/tabacchi). Questo gruppo è più generico e le etichette al suo interno sono pensate per raccogliere argomenti inerenti il tabacco da pipa come, ad esempio, le “recensioni delle miscele” piuttosto che i “flakes” ecc…
  • Gruppo 7: tags sulle marche delle pipe (nomenclatura). Nel caso in cui, negli articoli pubblicati, vengano menzionate marche di pipe anche a queste viene attribuita una loro specifica etichetta;
  • Gruppo 8: tags per argomento (relativo alle pipe). Di nuovo questo gruppo vuole essere più generico del precedente e le etichette al suo interno sono pensate per raccogliere argomenti inerenti le pipe come, ad esempio, le “Tecniche Costruttive” delle stesse piuttosto che le “Pipe In Materiali Alternativi” ecc…
  • Gruppo 9: tags per argomento (rubriche e altro). Questo gruppo va ad etichettare gli articoli pubblicati considerandone l’eventuale riconducibilità a rubriche tematiche fisse come, ad esempio, le “Interviste” oppure i “Negozi Storici” oppure, ancora, le “Opinioni A Confronto” ecc…  
  • Gruppo 10: tags per media caricato on-line. Nell’eventualità che gli articoli pubblicati contengano al loro interno dei video, oppure dei documenti in pdf, allora vengono etichettati anche in questo senso.

Questo lavoro di etichettatura organizzata in gruppi al momento ha generato, dicevo, quasi 500 tags suddivise come riportato nella tabella sottostante. Nota di servizio: la stessa tabella (ma costantemente aggiornata in tempo reale è consultabile nella pagina della sitemap).

Mappatura per tags organizzate - Aggiornamento al 01 agosto 2018
Mappatura per tags organizzate – (situazione al 01 agosto 2018)

L’obiettivo di tutto ciò? Naturalmente trovare agevolmente, ed in qualsiasi momento, tutti i post in cui si menziona quella tal marca di pipe piuttosto che quel determinato tabacco, o autore, o personaggio più o meno famoso. Abbiamo, in definitiva, tanti fiammiferi in più per muoverci agevolmente nel nostro pagliaio ed andare a trovare esattamente quello che stiamo cercando. Oggi come oggi tutto questo lavoro di classificazione degli articoli che pubblico di volta in volta può sembrare eccessivo ma, tra un paio d’anni e magari con centinaia di articoli pubblicati, a mio avviso potrebbe manifestare tutta le sua potenzialità ed utilità archivistica.

Prima dei saluti di rito devo fare un’ultima indispensabile precisazione e, per aiutarmi, procederò con un esempio chiarificatore. Avendo suddiviso le etichette per gruppo, ed essendo possibile che una stessa etichetta appartenga anche a due o più gruppi diversi, bisogna capire che la stessa ricerca – eseguita in gruppi diversi – sulla stessa etichetta…. produce risultati diversi! Vediamo come funziona: supponiamo che io utilizzi il widget delle tags nella sidebar e vada a cercarmi “Giuseppe Bozzini” nel secondo gruppo, ovvero in quello riservato agli autori degli articoli. Ad oggi noterò che l’etichetta “Giuseppe Bozzini” nel gruppo degli autori conta 6 referenze che tradotto significa: nel sito ci sono già 6 articoli scritti dal signor Giuseppe Bozzini e cliccando sopra questa etichetta, in questo gruppo, li potremo avere immediatamente a disposizione, già opportunamente selezionati. Se invece andiamo a cercate la stessa etichetta nel gruppo 4, ovvero in quello riservato alle persone citate negli articoli, noteremo che alla voce “Giuseppe Bozzini” compaiono 12 referenze che tradotto significa: nel sito ci sono 12 articoli in cui Giuseppe Bozzini viene menzionato e/o citato. Ergo: cliccando sopra questa etichetta, in questo gruppo, avremo a disposizione tutti gli articoli (scritti da altri autori) ma in cui compare, a vario titolo, il nostro Giuseppe Bozzini.

In conclusione: questa fin troppo zelante mappatura per tags degli articoli, il cui risultato può essere consultato anche alla fine di ogni singolo post dove è posizionata una tabella di riepilogo della classificazione fatta di volta in volta, vorrebbe consentire a tutti noi fumatori on-line di navigare trasversalmente nei vari articoli di retrospettiva che pubblico con maggiore padronanza dei vari filtri digitali e con la consapevolezza che, nel nostro pagliaio telematico, quasi tutto può essere facilmente trovato e recuperato alla bisogna; in definitiva, se consideriamo la visibilità delle tags nel loro complesso, questa inevitabilmente risulta molto meno immediata di prima, tuttavia è solo questione d’impratichirsi un po’ nell’uso dei fiammiferi-filtro che ho predisposto per la navigazione. A tutti l’augurio di un sereno Agosto, buon proseguimento.

Condividi:

4 Comments

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *